Mortal Kombat: Shaolin Monks (2005)

Mortal Kombat: Shaolin Monks (2005)

L’idea di sviluppare un gioco con protagonista Liu Kang risale ai tempi di Mortal Kombat: Special Forces ma l’idea venne accantonata a causa dell’accoglienza negativa e il flop di vendite di quest’ultimo, unito alla partenza di John Tobias dalla Midway. Fino al 2004, anno in cui il gioco entrò ufficialmente in sviluppo per poi uscire sul finire del 2005 su Playstation 2 e Xbox con il titolo Mortal Kombat: Shaolin Monks con Kung Lao come co-protagonista.

Il giocatore deve attraversare i vari Regni di Mortal Kombat in una modalità single player o in cooperativa con un altro giocatore. In cooperativa è possibile accedere in zone normalmente inaccessibili nella modalità single player.

Il gioco è dotato di un sistema di combattimento multidirezionale in modo da permettere al giocatore di attaccare in modo fluido i nemici che lo circondano effettuando combo anche su più nemici e persino lanciando l’avversario in aria, oltre alla possibilità di usare le tipiche mosse speciali dei personaggi, che possono essere potenziate guadagnando punti esperienza ottenibili sconfiggendo gli avversari, che si vanno a moltiplicare con il sistema di combo.

Ovviamente non mancano le Fatality. I colpi inflitti agli avversari fanno salire l’indicatore di mortalità che una volta riempito permette di eseguire una Fatality indipendentemente dalla salute del nemico affrontato. Con l’avanzare del gioco è possibile anche sbloccare la Multalities, ovvero una Fatality inflitta a più avversari contemporaneamente. Ed è presente anche una variante delle Brutality che consiste nella possibilità di sferrare attacchi più potenti per un tempo limitato. L’ambiente si può sfruttare per uccidere all’istante alcuni nemici, per esempio lanciandoli dentro fosse o contro punte. Inoltre sono presenti alcuni enigmi da risolvere per poter avanzare.
Il gioco presenta anche una modalità Versus in cui i due giocatori possono scontrarsi tra di loro con un numero ristretto di personaggi sbloccabili durante la storia ma inutilizzabili in essa, ad esclusione di Sub-Zero e Scorpion. Tale modalità nasce da un bug del gioco che ha permesso ai tester di affrontarsi ma differisce dai normali titoli della saga in quanto implementa aspetti del gioco d’avventura e usa un motore diverso da quello di Mortal Kombat: Deception.
Il gioco fu un successo arrivando a vendere oltre un milione di copie e ricevendo recensioni positive che ne elogiavano il gameplay divertente. Personalmente non posso confermare, è l’unico titolo della saga insieme a Special Forces che non ho giocato, se si escludono i porting per altre console. Nonostante il successo però non proseguirono con la realizzazione di altri titoli d’avventura, contrariamente alla loro intenzione di produrre un titolo legato al franchise all’anno, cosa che in parte

Mortal Kombat: shaolin monks

LA TRAMA

Gli eventi di Shaolin Monks attraversarno quelli di Mortal Kombat II ad iniziare dalla conclusione del primo gioco. Sconfitto Shang Tsung i guerrieri della Terra devono abbandonare l’Isola dello stregone. Una volta ritornati all’Accademia Wu Shi gli eroi vengono attaccati da Baraka e i Tarkatan che rapiscono Sonya per costringere i guerrieri ad andare ad Outworld, cosa che permetterebbe un invasione della Terra senza vincere il Mortal Kombat. Guidati da Raiden i due monaci partono per Outworld accompagnati da Johnny Cage per scoprire che dietro a Shang Tsung si cela in realtà Shao Kahn, ma anche che lo stregone li ha più volte ingannati impersonando il Dio del Tuono per accrescere il proprio potere e tentare di rovesciare l’imperatore.

I PERSONAGGI DI MORTAL KOMBAT: SHAOLIN MONKS

Mortal Kombat: Shaolin Monks

Liu Kang e Kung Lao sono i protagonisti principali del gioco.
Raiden, Johnny Cage, Jax e Sub-Zero sono personaggi di supporto
Kitana, Mileena, Jade, Baraka, Scorpion, Reptile, Shang Tsung, Goro, Kintaro e Shao Kahn appaiono come vari boss da affrontare, Ermac e Kano sono boss nascosti.
Smoke, Noob Saibot, Sonya, Kabal (qui ancora senza maschera) e Quan Chi fanno solo delle brevi apparizioni.
Di questi personaggi solo Sub-Zero, Scorpion, Johnny Cage, Kitana, Reptile e Baraka sono selezionabili oltre ai due Monaci Shaolin nella modalità Versus.

FINISH HIM! FLAWLESS VICTORY

WHO’S NEXT? >> MORTAL KOMBAT: ARMAGEDDON

Ultimi articoli del ciclo Mortal Kombat:

Leggi anche:

Per non perdervi nessun aggiornamento vi ricordo che potete seguirci su FacebookInstagram e Telegram

Pubblicato da Alberto P.

Classe 1985. Gli piace definirsi un amante del buon fumetto. Revanscista. Seguace della Chiesa Catodica. Appassionato di narrativa di genere in ogni sua forma, che sia scritta o per immagini, in movimento o meno, in particolare di fantascienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.