Un anno di Need For Geek

Un anno di Need For Geek

Need For Geek compie un anno.

Ho pensato molto a quando festeggiare questa ricorrenza. Il dominio l’ho registrato il 28 Febbraio 2023, il primo articolo, la recensione di Junji Ito Maniac, l’ho pubblicato il 10 Marzo, ma era solo una prova.

Ho ricominciato a pubblicare regolarmente solo ad Aprile. La cosa mi ha messo veramente in crisi per decidere una data. Alla fine, come avrete capito, ho optato per la data di registrazione del dominio, così almeno me lo ricorderò ogni volta che verranno a battere cassa per rinnovarlo.

Come è andato questo primo anno di Need For Geek? Dipende dai punti di vista.

Come ho scritto nella pagina di presentazione Need For Geek è l’evoluzione di Omniverso, o il suo salto dello squalo. Per certi versi è stato entrambe le cose.

Il trasloco non è andato esattamente come avevo previsto. L’idea di traslocare su un dominio personale nasceva dal desiderio di accrescere il mio pubblico. Purtroppo, come ho accennato in altra sede, ho scoperto solo in un secondo momento che WordPress non permette il redirect dei link senza pagare una somma di denaro notevolmente più alta di quella che costa questo dominio. Non mi conveniva.

Ma ormai era fatta. Come si suol dire chi è causa del suo male pianga se stesso.

Ma non mi sono assolutamente pentito di aver aperto Need For Geek.
Il sito mi piace, corrisponde esattamente a ciò che avevo in mente per il mio personale progetto.

Però mi sono pentito di aver cancellato il grosso degli articoli dal vecchio blog. Mi spiego meglio, ho avuto troppa fretta nel farlo.

Omniverso è sempre lì, non l’ho cancellato e continua ad avere alcuni contenuti. Ho mantenuto ciò che non ritenevo rispecchiasse ciò che volevo realizzare con Need For Geek, mentre il resto ha trovato nuova casa. In realtà praticamente tutti gli articoli vanno rivisti e riadattati alla nuova casa, è un lavoro lungo che mi trascino ancora adesso.

Ma il mancato reindirizzamento degli articoli mi ha azzoppato notevolmente da un punto di vista delle visite avendo perso tutte le posizioni che mi ero guadagnato con sudore su Google. Se Need For Geek è nato per allargare il mio pubblico nei fatti l’ho ridotto dal momento che solo una piccola parte dei miei follower mi ha seguito in questa nuova avventura, è chiaro che c’è una netta distinzione tra follower e lettore.

Però guardo il bicchiere mezzo pieno, come primo anno se paragonato al primo di Omniverso è andato decisamente bene. Poteva andare sicuramente meglio perché le visualizzazioni sono ben lontane da quelle che facevo prima ma poteva andare anche molto peggio. In questo mi ha aiutato una maggiore consapevolezza del mezzo che sto usando.

Ciò che mi manca davvero è la costanza nello scrivere. Di pubblicare tutti i giorni non se ne parla e ultimamente è difficile anche pubblicare a giorni alterni, anzi è difficile proprio trovare il tempo necessario a scrivere. Insomma è un periodaccio, accuso stanchezza fisica e mentale per via di alcune rogne personali, ma vi assicuro che sono qui per restare.

Qui continuerete a trovare supereroi sulla carta e in carne ed ossa, eroi della fantascienza, tokusatsu giapponesi e tutto ciò che ci gira intorno.

Se intendete seguire il blog e non volete perdervi nessun aggiornamento vi ricordo che potete sottoscrivervi alla newsletter, tramite il modulo che trovate qui sotto, purtroppo ancora non son riuscito ad inserirlo nella home. Se no potete seguire i canali social FacebookInstagram e Telegram.

Ci si legge sul sito

Pubblicato da Alberto P.

Classe 1985. Gli piace definirsi un amante del buon fumetto. Revanscista. Seguace della Chiesa Catodica. Appassionato di narrativa di genere in ogni sua forma, che sia scritta o per immagini, in movimento o meno, in particolare di fantascienza.

2 Risposte a “Un anno di Need For Geek”

  1. Buon compleanno^^
    Chissà, se mai dovessi chiudere il blog mio spero proprio come te di riuscire a fare un nuovo primo anno con risultati molto migliori del mio primo anno 😂

    e non so te, ma a fare meglio del mio primo anno ci vuole poco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.