Street Fighter EX 3

Street Fighter EX 3, terzo e ultimo capitolo della serie spin-off del più celebre Street Fighter sviluppato da Arika e solo pubblicato da Capcom esce nel 2000 (in Europa nel 2001) direttamente per console PlayStation 2, è il primo titolo della serie ad essere pubblicato esclusivamente su console.

Street Fighter EX 3 presenta un gameplay molto simile al suo predecessore Street Fighter EX 2 Plus, i personaggi possono sempre eseguire mosse come Super Combo e Meteor Combo, tuttavia è stato rimosso il Guard Break e sostituito con un sistema chiamato Suprise Blow (in Giappone chiamato Hard Attack) che non consuma alcuna porzione della barra Super accumulata, ma può essere bloccato.
Similarmente a Tekken Tag Tournament viene introdotta la Tag Battle in cui è possibile passare da un personaggio del team all’altro durante la partita consentendo maggiori combinazioni di mosse, inoltre è possibile eseguire le Critical Parade, che consistono di lottare contemporaneamente con il partner per un tempo limitato, e le Momentary Combo.

Peculiarità di Street Fighter EX 3 è la Original Mode, il giocatore affronta una serie di avversari a squadre e a sua volta può reclutare l’ultimo membro sconfitto a fine livello e formare una sua squadra fino ad un massimo di quattro personaggi. Come in Street Fighter III è poi possibile scegliere i prossimi avversari.
Nella modalità Arena è invece possibile giocare a battaglie 2vs2, 1vs3 o 2vs1

SELECT YOUR FIGHTER!

Il roster di Street Fighter EX 3 comprende 25 personaggi, 16 disponibili sin dall’inizio (Ryu, Ken, Chun-Li, Guile, Blanka, Dhalsim, Zangief, Sakura, Vega, Hokuto, Skullomania, Doctrine Dark, Cracker Jack, Sharon, Nanase ed Ace, unico personaggio nuovo) e 9 sbloccabili (M. Bison, Sagat, Garuda, Pullun Purna, Darun Mister, Vulcano Rosso, Area, Kairi e Shadowgeist).

Ace è il modello finale degli androidi Alpha e Beta visti nel primo Street Fighter EX, è un agente governativo che riproduce le mosse degli avversari incaricato di trovare informazioni su un arma segreta. Il personaggio inizialmente è privo di mosse, va infatti allenato nella modalità Training dove si possono sbloccare mosse da attribuirgli.

Evil Ryu e M. Bison II, versioni potenziate dei personaggi base, sono personaggi segreti, mentre True Bison è il vero boss finale del gioco utilizzabile solo dalla CPU.

Purtroppo non ho mai avuto occasione di giocare nemmeno a questo titolo che all’epoca ricevette diverse recensioni positive, anche se testate come Gamescritics pare che lo ritenessero superiore al “noioso” Street Fighter III, che ad oggi è ricordato come uno dei migliori capitoli della saga, mentre su GameSpot criticavano il fatto che le animazioni non fossero migliorate rispetto al capitolo precedente ma il tag team aggiungeva varietà al gameplay e di base era un gioco divertente.

E con questo capitolo si conclude l’avventura della Arika alle prese con Street Fighter, per rivedere i personaggi esclusivi di EX i videogiocatori dovranno aspettare ben 18 anni con l’uscita di Fighting EX Layer.

HERE COMES A NEW CHALLENGER! >> STREET FIGHTER IV

Pubblicato da Alberto P.

Classe 1985. Gli piace definirsi un amante del buon fumetto. Revanscista. Seguace della Chiesa Catodica. Appassionato di narrativa di genere in ogni sua forma, che sia scritta o per immagini, in movimento o meno, in particolare di fantascienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.