Transformers Pretenders e Micromasters: i giocattoli del 1989 parte 2 – Decepticon

Seconda parte per la sesta annata dei Transformer G1 con Pretenders e Micromasters.

Continua da: Transformers: i giocattoli del 1989 parte 1 – Autobot.

(Credit e foto: tfwiki.net)

PRETENDER MONSTERS

I Pretender Monsters sono Pretenders i cui gusci avevano ovviamente l’aspetto di mostri. Già i Pretenders non erano una grandissima idea nella pratica, questi sono pure peggio.

Birdbrain

Transformers G1 1989 Birdbrain

Birdbrain si trasformerebbe in un grifone maschio senza ali… convinti loro… il suo guscio Pretender è un uccello mostruoso. Basso torso di Monstructor.

Bristleback

Transformers G1 Bristleback

Bristleback si trasforma in una specie di squalo quadrupede. Braccio destro di Monstructor.

Icepick

Transformers G1 Icepick

Icepick si trasforma in un… boh, non lo so. Gamba destra di Monstructor.

Scowl

Transformers G1 Scowl

Anche Scowl non si capisce cosa sia, gamba sinistra di Monstructor.

Slog

Transformers G1 Slog

Slog, idem come sopra. torso superiore di Monstructor.

Wildfly

Transformers G1 Wildfly

Wildfly diventa una specie di creatura alata, braccio sinistro di Monstructor.

Monstructor

Transformers G1 Monstructor

Combinazione dei sei Pretender Monsters, forse il più brutto combiner mai visto.

PRETENDERS

Bludgeon

Transformers G1 Bludgeon

Bludgeon si trasforma in un carroarmato, un concept decisamente più classico e apparentemente migliore dei precedenti. Il suo guscio Pretender sembra un guerriero samura armato di fucile laser.

Octopunch

Transformers G1 Octopunch

Nonostante il nome e un guscio Pretender con tentacoli Octopunch si trasforma in una spece di granchio robotico.

Stranglehold

Transformers G1 Stranglehold

Stranglehold si trasforma in un rinoceronte robotico, probabilmente un retool di Chainclaw e altri Pretender dell’anno precedente.

CLASSIC PRETENDERS

Starscream

Transformers G1 Pretender Starscream

Primo nuovo modello di Starscream dopo la versione originale, si trasforma sempre in un F-15 ma è molto più semplice rispetto alla prima versione. Era anche venduto in un box con gli altri tre Classic Pretender Autobot senza guscio Pretender.

MEGA PRETENDERS

Thunderwing

Transformers G1 Thunderwing

Thunderwing si trasforma in navicella spaziale, stesso discorso per il suo guscio Pretender. I due possono combinarsi insieme.

ULTRA PRETENDERS

Roadblock

Transformers G1 Roadblock

Roadblock si trasforma in un mezzo cybertroniano, lo stesso per il suo guscio Pretender, inoltre ha un mezzo non trasformabile.

MICROMASTER PATROLS

Air Strike Patrol
(Nightshift, Storm Cloud, Tailwind, Whisper)

Transformers G1 Air Strike Patrol

Questi li avevo, peccato che le ali di Whisper e Storm Cloud pesassero troppo, farli stare in piedi era un impresa. Invece Tailwind aveva i giunti troppo molli sulle game e l’unico modo per farlo stare in piedi era tenere piegate le cosce come nell’alt mode.

Sports Car Patrol
(Blackjack, Detour, Hyperdrive, Road Hugger)

Transformers G1 Sports Car Patrol

Avevo anche questi, uno più figo dell’altro.

MICROMASTER TRANSPORTS

Flattop con Aircraft Carrier

Transformers G1 Flattop

Flattop si trasforma in un aereo e il suo…ehm aereo diventa una porta aerei. Una matrioska insomma.

Roughstuff con Military Transport

Transformers G1 Roughstuff

Roughstuff e il suo jet si trasformano in un auto articolato militare.

MICROMASTER STATIONS

Airwave con Airport

Transformers G1 Airport

Airwave è una ricolorazione del Air Strike Patrol Nightflight. L’aeroporto si trasforma in una base missilistica.

Greasepit con Gas Station

Transformers G1 Gas Station

Greasepit è una ricolorazione dell’Autobot Mudslinger, la stazione si trasforma in una base d’attacco.

MICROMASTER BASES

Skyhopper con Helicopter

Transformers G1 Skyhopper

Skyhopper è una ricolorazione dell’Air Strike Patrol Storm Cloud e il suo elicottero si trasforma nell’ennesima base.

MICROMASTER JET COMMAND CENTER

Skystalker con Interstellar Shuttle

Transformers G1 Skystalker

Skystalker si trasforma in macchinina ed è dotato di uno shuttle che si trasforma nella solita base d’attacco.

E con questi son finiti i Transformers del 1989.

Per non perdervi nessun aggiornamento vi ricordo che potete seguirci su FacebookInstagram e Telegram

Pubblicato da Alberto P.

Classe 1985. Gli piace definirsi un amante del buon fumetto. Revanscista. Seguace della Chiesa Catodica. Appassionato di narrativa di genere in ogni sua forma, che sia scritta o per immagini, in movimento o meno, in particolare di fantascienza.

10 Risposte a “Transformers Pretenders e Micromasters: i giocattoli del 1989 parte 2 – Decepticon”

  1. Molto carino l’articolo, tanto quanto sono brutti i Pretender. Volevo solo informati che alcuni link dell’articolo principale non funzionano.

      1. Argh, ho letto l’articolo appena uscito ma avevo dimenticato il commento! Di questi ne ho visti un sacco: pretender monsters, Bludgeon, Roughstuff, Air Strike Patrol… sempre col dubbio se fossero miei o di cugini e amici! 😂

  2. Avevo Tailwind ma non ricordo il difetto che dici… ma non era la mia priorità tenerli in piedi e sicuramente non ho notato.
    Sono sicuro al 90% di aver avuto Roughstuff con Military Transport. Quel 10% di insicurezza è dovuta al colore, veramente brutto. Se non era lui, era un altro molto simile.

      1. No no, era originale ma più mi spremo le meningi e più mi sorge il dubbio per quel brutto verde militare…. sarà un rifiuto del mio subconscio ma sarà stato sicuramente quello.

  3. Ecco io avevo Grasepit, mentre il mio amico Michele G., molto appassionato di questa serie, aveva:

    Airwave, Skystalker e gli Air Strike Patrol.
    Comunque i mini Transformers erano carini!

    Michele aveva anche qualcuno dei Pretenders Monsters, se ricordo bene..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.